PARCO PO E CALAMANDREI INSIEME PER L’AMBIENTE

Nordik walking e natura per l’Istituto Calamandrei che chiude l’anno scolastico all’insegna del benessere. Nei giorni 3 e 8 giugno le classi del biennio indirizzo economico hanno svolto laboratori all’aperto di analisi suoli e acque presso il CEA Cascina Ressia del Parco Po a Crescentino.
Maria Teresa Bergoglio, referente dei servizi fruizione didattica del Centro, ha messo a disposizione le aule della struttura, noto centro di riferimento territoriale per l’educazione ambientale.
I ragazzi si sono così potuti cimentare con il supporto della guida naturalistica Renza Baiardi in campionamenti di acque e suoli con le relative analisi chimiche. I docenti Francesco Brancaccio, Samuele Savinelli, Massimo Zanotti, Gabriele Tricomi e Valeria Rota hanno coordinato le attività laboratoriali degli alunni consolidando le competenze tecnico-scientifiche del loro percorso formativo.
“Benessere quindi a 360 gradi, camminata con lezione di Nordik Walking fino alla Cascina Ressia e laboratori in campo per i futuri tecnici del Calamandrei. Complimenti allo staff del Parco Po e ai docenti coinvolti e ora…che siano buone vacanze per tutti noi” commenta la referente di educazione alla salute e all’ambiente prof.ssa Valeria Rota.

Al “Calamandrei” di Crescentino due indirizzi di studio che si occupano di territorio

All’Istituto “P. Calamandrei” l’indirizzo CAT Costruzioni, Ambiente e Territorio (ex. Geometri) e l’indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria (con l’articolazione GAT Gestione dell’Ambiente e del Territorio), preparano gli alunni ad affrontare le tematiche relative alla gestione e all’utilizzo sostenibile del territorio.
La didattica è molto cambiata in questo periodo ma al Calamandrei gli alunni, attraverso lezioni a distanza, Webinar, partecipazione a progetti e concorsi e visite virtuali ad aziende del territorio, hanno la possibilità di fare esperienze sul “campo” anche se con “modalità a distanza”.
Il Corso Agraria ha aderito al Progetto della Regione Piemonte “A scuola di PSR”, che permette di conoscere come l’Unione Europea sostiene il mondo agricolo.
Il Corso CAT sta affrontando tematiche relative alla riqualificazione energetica degli edifici e al problema del consumo di suolo e, quindi, all’importanza del recupero del patrimonio edilizio esistente.
Gli alunni di entrambi gli indirizzi di studio sono impegnati nel “Concorso KIT- Imprese Rur@li. Giovani imprenditori e sviluppo rurale sostenibile”, promosso dalla Provincia di Vercelli in collaborazione con la Regione Piemonte e IRES Piemonte.
Tra le finalità di questo concorso ci sono la conoscenza degli obiettivi dell’Agenda 2030, delle strategie nazionali per lo sviluppo sostenibile e l’avvicinamento dei giovani ai cambiamenti in atto nel mondo imprenditoriale, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile.
Per poter conoscere meglio il territorio vercellese gli alunni hanno partecipato ad una serie di webinar proposti dall’ Associazione “Strada del Riso Vercellese di Qualità”, che collabora nella realizzazione di questo concorso.
Tutte queste attività rientrano tra i Percorsi per le Competenze Trasversali per l’Orientamento (PCTO ex ASL) e per l’Educazione Civica.
Sia il corso CAT che il corso Agraria portano al conseguimento di un diploma subito spendibile nel mondo del lavoro, con una preparazione tecnica in grado di affrontare le più attuali esigenze lavorative.

ATTIVITA’ DI ORIENTAMENTO PER STUDENTI DELLE SCUOLE MEDIE

CHI SIAMO

Clicca per visualizzare le nostre attività

OPEN DAY

Sabato 12 dicembre dalle 9,00 alle 12,00

Venerdì 18 dicembre dalle 18,00 alle 19,30

Sabato 16 gennaio dalle 9,00 alle 12,00

Per partecipare agli incontri scegliere una delle seguenti modalità:

  • compilare il modulo di iscrizione:
  • telefonare al numero 0161 843615
  • usare il link che apparirà il giorno dell’incontro in questa pagina

Clicca per partecipare al tour virtuale del Settore Economico

Clicca per partecipare al tour virtuale del Settore Tecnologico

Copertina depliant

Clicca sull’immagine per sfogliare il depliant

PRIMO E TERZO PREMIO PER L’ISTITUTO TECNICO ECONOMICO CALAMANDREI DI CRESCENTINO

Nell’ambito del progetto “la prevenzione dell’osteoporosi e i rischi dell’anoressia 2020” per le scuole secondarie di II° grado del Piemonte il 1^ premio – 1500 Euro- è stato affidato alle classi I e II dell’ITE Calamandrei di Crescentino (VC).
Gli studenti hanno realizzato, con la partecipazione dei professori Valeria Rota e Alberto Averono, un sito interattivo e informativo sul problema dell’osteoporosi e la patologia ad essa correlata: l’anoressia. Gli alunni nell’elaborazione del  sito (da cui si può scaricare un’applicazione sul proprio smartphone) hanno fornito sia materiale informativo su che cos’è l’osteoporosi e quali sono le sue possibile cause e conseguenze, sia una raccolta di alcune  testimonianze  di ragazzi soggette all’anoressia e ai conseguenti problemi di osteoporosi.
Per mettere alla prova le conoscenze acquisite vengono inoltre proposti una serie di giochi, attraverso cui i ragazzi e, in particolar modo gli adolescenti, sono invitati a riflettere sul loro stile di vita in rapporto al cibo. Un gioco che aiuta a diventare consapevoli di quei comportamenti errati che mettono a rischio la propria salute, coinvolgendo anche le cause di disturbi del comportamento alimentare e imparando a correggerli.
Il terzo premio per l’Istituto Calamandrei e’ stato conseguito da alcune  studentesse della classe 3 SIA seguite dal prof. Alberto Averono per il “Progetto Nerd?” sviluppato da IBM e che si inserisce in uno scenario lavorativo caratterizzato dallo sviluppo di nuove tecnologie. Tale iniziativa, dedicata alle studentesse delle scuole secondarie di secondo grado e’ nata per diffondere la passione per l’informatica e orientare le loro scelte di studio universitario. Il percorso delle nostre ragazze è iniziato  con una sessione plenaria di introduzione, seguita da altri due incontri di attività laboratoriali per arrivare a realizzare il  progetto conclusivo. Le nostre alunne Ghiosso Margherita, Luongo Ilaria, Pellegrini Martina e Ribaudo Giulia utilizzando i servizi cognitivi IBM Watson Conversation disponibili su IBM Cloud, la piattaforma Cloud di IBM basata su open source, hanno realizzato una chatbot sulle capitali Europee. 
Per le vincitrici ora  la possibilità di uno stage virtuale presso la sede IBM di Milano insieme alle altre premiate di tutta Italia.