Ciao Maurizio!

Dopo tanti anni di servizio è giunto anche per il prof. Maurizio Natta il momento della pensione.
Con lui tutto il personale e gli studenti del Calamandrei hanno condiviso spazi, pensieri ed aspirazioni e lascerà in tutti una sensazione di vuoto, per dimostrargli quanto sia importante per tutti è stato festeggiato a chiusura dell’anno scolastico con un ricco buffet, tanta allegria e anche un po’ di tristezza.
Ciao Maurizio, la pensione è una nuova fase della vita tutta da scoprire, non fermarti mai e continua a realizzare i tuoi sogni.
Ci mancherai!!!

Solidarietà e volontariato all’infermeria Santo Spirito

Studenti all’infermeria Santo Spirito per inaugurare l’orto verticale Grow High e per sperimentare lo scambio fra scuola e situazioni del territorio in un contesto solidale, per formare le nuove generazioni, in un’ottica di continuità tra educazione formale e non formale.
Alla presenza del Presidente dott. Chiocchetti Maurizio, della Direttrice dott.ssa Garino Merlone Luisella, dell’Assessore all’ istruzione e cultura Dassano Antonella, i consiglieri dell’infermeria Santo Spirito, del collaboratore del Dirigente prof Averono, dei docenti dell’istituto e degli studenti, si è assistito ad un pomeriggio di scambio fattivo.
Gli studenti nel presentare la struttura innovativa che proviene dallo stato di Israele, che è stata realizzata grazie al contributo economico della Fondazione Camis De Fonseca di Torino, hanno esposto i vantaggi dell’agricoltura verticale. Il pomeriggio ha offerto l’occasione di realizzare un progetto educativo e formativo per educare i giovani al rispetto per sé stessi e per gli altri, all’importanza delle relazioni col prossimo, ai valori della solidarietà e dell’altruismo, alla responsabilità del vivere civile.
Nel corso dell’anno gli studenti hanno raccolto i primi frutti e li hanno donati agli ospiti dell’infermeria. L’orto verticale ha offerto L’ occasione di unire scienza, tecnologa e solidarietà.
Tra giochi con erbe aromatiche, sapori dell’orto, ballo, canti, esperimenti … gli studenti hanno dato prova di sensibilità.
Grazie alla disponibilità della struttura dell’infermeria, si avvieranno collaborazioni fattive che a partire dall’orto verticale arriveranno alla solidarietà ed al volontariato.