Alla 4 SIA il primo premio di Storia Contemporanea

Grande soddisfazione ancora per la 4 SIA, in particolare per gli studenti Andrea Calzavara, Martina Corio, Valentina Moretti, Alberto Nicola e Settimio Di Foggia che guidati dalla docente prof ssa Acide Elisabetta referente del progetto, si sono aggiudicati il premio del concorso di storia contemporanea con il punteggio di 100/100.
L’Auditorium “Vivaldi” della Biblioteca Nazionale Universitaria ha ospitato, lunedì 25 marzo, la premiazione dei 125 studenti e studentesse vincitori della 38° edizione del Progetto di Storia Contemporanea promosso dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale,in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale.
All’ evento erano presenti anche gli studenti di Crescentino accompagnati dalla docente prof Neri, che hanno partecipato all’evento con il Presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti.
Gli studenti , come premio per il concorso, parteciperanno nelle prossime settimane al viaggio- studio nei luoghi della memoria con meta Praga, capitale della Repubblica Ceca, e il lager di Terezìn, dove tra i tanti furono imprigionati anche 15.000 bambini, compresi i neonati.
Le scuole secondarie e gli enti di formazione professionale coinvolti in tutte le province piemontesi sono stati 52, con un totale di 910 studentesse e studenti suddivisi in 182 gruppi da cinque.
In questa edizione del progetto si è registrato un sensibile aumento degli iscritti (circa il 10% in più), una crescita del numero dei lavori consegnati e un notevole incremento della qualità e dell’originalità degli elaborati, testimoniata dagli alti punteggi assegnati a tutti, non solo ai vincitori.
Anche in questa edizione tre sono stati i temi di ricerca: Il fascismo e le leggi razziste, i diritti umani . Gli studenti che hanno con impegno ed interesse  seguito le attività ed hanno elaborato, sulla traccia proposta, un video sulla lunga strada dei diritti umani, hanno avuto l’opportunità di sperimentare a scuola all’interno dell’approfondimento riservato a Cittadinanza e Costituzione, una didattica innovativa laboratoriale, con la quale accrescere le competenze e le abilità necessarie per comprendere la realtà in modo critico e consapevole.
L’ Istituto Calamandrei, da anni ormai, si sta impegnando per offrire ai propri studenti opportunità di formazione e di crescita, integrando il curricolo tradizionale delle discipline di studio, con nuovi percorsi adeguati al mondo in una dimensione europea e mondiale.
La scuola quando consente agli studenti di “mettersi in gioco“ da protagonisti aiuta il territorio, l’Europa, il mondo, offrendo preparazione e contesti per un futuro migliore.