Ciak, si… gita!

Ciak, si…gita!’ è il progetto di Promomed che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio attraverso le locations cinematografiche di film di vario genere, di interesse storico e d’intrattenimento, proponendo agli studenti l’opportunità di rendersi protagonisti di un’esperienza unica ed originale: la ripresa di un cortometraggio.
Anche l’ IIS FERRARIS “ Calamandrei” di Crescentino ha partecipato alla VII edizione della manifestazione che ha visto la fase conclusiva il giorno 28 settembre presso il Cine Plaza di Napoli. Gli studenti si erano recati in viaggio di istruzione con i docenti proff. Neri, Zanotti e Acide nel mese di marzo per partecipare alla realizzazione delle riprese del cortometraggio .
Nei mesi precedenti gli studenti avevano elaborato con la docente referente prof ssa Acide e con i docenti de cdc Mosca e Massola la sceneggiatura di un testo inerente il tema della legalità.
La scelta del cinema come strumento per conoscere , si basa sulla consapevolezza che il cinema possiede grandi potenzialità comunicative ed è particolarmente adatto a veicolare informazioni e messaggi ad un pubblico giovanile, in modo più leggero e accattivante. Il film diverte e appassiona, intrattiene e coinvolge, conservando sempre una forte valenza culturale.
In quest’ottica l’esperienza della realizzazione di un cortometraggio può risultare utile per conoscere più a fondo il linguaggio cinematografico e per comprendere in generale le dinamiche della comunicazione, attraverso i diversi codici espressivi di cui esso si serve.
La realizzazione di un prodotto che a livello didattico possa integrare la conoscenza dei mezzi di comunicazione significa parlare il linguaggio dei giovani e offrire loro gli strumenti per acquisire un modo di pensare critico ed aperto.
Il tema scelto dagli studenti della classe 5 SIA e’ stato la violenza sulle donne, un tema delicato ed importante che li ha aiutati a riflettere sull’importanza del rispetto e delle pari opportunità .
Il lavoro condotto ha portato a risultati eccellenti: la scuola ha ricevuto il premio per la Migliore attrice grazie all’appassionata interpretazione della protagonista.
Emozionati ed entusiasti gli studenti hanno apprezzato l’esperienza che li ha coinvolti e visto protagonisti. Ancora una volta la nostra scuola si distingue per impegno, creatività ed originalità nel trasmettere, oltre alla preparazione degli studenti, valori formativi ed elementi di riflessione importanti. Un ringraziamento al Dirigente Scolastico che consente sempre le proposte impegnative su tematiche significative di Cittadinanza e Costituzione e al team del Calamandrei che collabora con entusiasmo per la crescita globale degli studenti.
Tutti i cortometraggi girati durante le due sessioni, autunnale e primaverile, partecipano al concorso nazionale “Ciak si Gita Spot Festival”, con premiazione finale che si tiene alla fine dell’anno scolastico.
Oltre alla giornata dedicata alla realizzazione del cortometraggio gli studenti vengono coinvolti in altre attività culturali e/o legate al modo del cinema, che vanno a completare quindi un vero e proprio campo scuola.

       

La coltivazione della zucca gigante

Il giorno 26 settembre 2018 noi alunni delle classi 1^ e 2^ indirizzo tecnologico, che ci stiamo preparando ad affrontare nel triennio il corso di Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, abbiamo partecipato ad un incontro con Gabriele Rosso che per hobby coltiva zucche giganti.
Gabriele ci ha spiegato come si selezionano i semi, come si prepara il terreno e quali sono le cure colturali necessarie per raggiungere dimensioni da record.  Queste zucche giganti non sono destinate al consumo ma vengono coltivate per partecipare a manifestazioni e concorsi dove viene premiata la zucca più pesante.
Gabriele con una zucca di 150 kg ha vinto il terzo premio del concorso “La zucca più grossa” durante la quattordicesima edizione della fiera Regionale “La Zucca delle meraviglie” a Piea (AT), ma il record personale di Gabriele è una zucca di 273 kg.
Piea è un piccolo comune del Basso Monferrato che ha saputo valorizzare il proprio territorio attraverso la coltivazione delle zucche. Con questa fiera e la creazione della Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.) ZUCCA DI PIEA (AT), ha recuperato terreni destinati all’abbandono con la coltivazione di diverse varietà di cucurbitacee.
Gabriele ci ha trasmesso la sua “passione per la zucca gigante” e noi avremo sicuramente modo, con un’uscita didattica, di visitare i territori del Monferrato che, tra l’altro, sono Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.