Cena didattica: BAGNA CAUDA – 21/11/2018

Quando si parla di cucina piemontese si pensa, tra le tante specialità gastronomiche, alla bagna cauda, che ha origini francesi, portata attraverso la via del Sale in piemonte, da mercanti astigiani di passaggio nella bassa provenza. La ricetta fu riadattata al territorio e alle sue risorse e nel 1875 ne fu scritta la versione che è arrivata fino a noi.
Piatto conviviale del  mondo contadino piemontese, ha come ingredienti principali acciughe aglio ed olio ed è con la consegna di questa breve storia ad ogni ospite, al suo arrivo all’alberghiero “S. Ronco” di Trino per una cena didattica proprio su questo tema, che si è dato inizio a questa esperienza di gusto, cultura e folclore.
Gli ospiti si sono trovati avvolti da una calda atmosfera autunnale, ricreata attraverso un percorso fatto di foglie, lumi, musiche e persino un caminetto acceso. Alla presenza del dirigente scolastico Giovanni Marcianò e della sua collaboratrice prof.ssa Alessandra Ticozzi, gli alunni, guidati dai loro docenti (Giuppone, Berlucchi, Amodio, Torchio, Vacchina, Parini, Sartirana, Pirozzi), hanno preparato e servito le specialità legate alla tradizione di questo piatto. Il dirigente ha ricordato l’importanza che ha, a livello lavorativo, il settore del turismo e dell’enogastronomia citando i dati dell’indagine svolta dalla fondazione Agnelli sul tasso di occupazione entro i primi due anni post diploma, che si attesta su una percentuale molto elevata per i diplomati dell’alberghiero.

Photo by: Massimiliano Sanfedino (Mediattica & MusicHard) CANON 700d

GALLERIA COMPLETA